Caricamento in corso ...
 
Rosso
Azzurro
Grigio
Verde


Look e bellezza per lui

Anche lo sposo deve curare e studiare il proprio look insieme al parrucchiere, al barbiere e all’estetista di fiducia. Quindi, prenderà appuntamenti due-tre mesi prima per curare la pelle di mani e viso con trattamenti detergenti, idratanti, rigeneranti e se è il caso antirughe.
Deciderà in anticipo la linea dell’acconciatura, che dovrà comunque essere il più naturale possibile, anche se vuole seguire la moda nel taglio e nel colore. Il bon-ton raccomanda di non eccedere.
Ecco che il giorno del matrimonio lo sposo apparirà pettinato senza gel e sbarbato (no alla barba incolta). Se porta barba e baffi, questi dovranno essere il più corti possibile. Anche le mani saranno in evidenza,quindi si cureranno in tempo per apparire idratate e senza imperfezioni, per esempio calli o  rossori, e le unghie dovranno essere ovviamente corte e pulite. Se lo sposo vuole profumarsi, dovrà scegliere una fragranza leggera.
Per chi porta gli occhiali e non vuole cambiare la sua immagine con le lenti a contatto solo per il giorno del sì, non dovrà trascurare di pulire bene i vetri.

Beauty


Anche lui deve arrivare in perfetta forma. Quindi è bene che pianifichi degli appuntamenti per migliorare il suo aspetto estetico alternandoli con i momenti di relax e di sport che magari d’abitudine sei solito fare per tonificare il fisico e scaricare la tensione: massaggi, pulizia del viso, saune, manicure oltre all’abituale rasatura e taglio dei capelli.

Il matrimonio è un giorno importante per la donna e per l’uomo, quindi anche quest’ultimo deve fare in modo di essere in gran forma e curare la sua bellezza.
Anche il neo-sposo non deve arrivare all’ultimo momento a pensare di correggere qualche imperfezione qua e là (distendere le piccole rughe, curare il look, etc) ma deve prepararsi per tempo, iniziando almeno un mese prima a prestare attenzione ai bisogni della sua pelle.

I capelli

E’ importante che venga dedicata molta attenzione anche alla cura dei capelli che, oltre ad essere un punto di forza se sani e lucidi, sono anche indice dello stato di salute dell’organismo: ad esempio, i capelli con forfora indicano che il fegato non lavora proprio bene e potrebbe avere qualche problema.
Ad ogni modo, lo sposo deve dedicare cure particolari anche ai capelli.

Se porta i capelli lunghi

I capelli lunghi vanno seguiti con più attenzione, perchè tendono a spezzarsi più facilmente: vanno lavati con shampoo delicati e va sempre applicato un balsamo per idratarli e proteggerli dagli agenti atmosferici.
Ogni mese e mezzo è anche opportuno recarsi dal proprio parrucchiere per tagliare le punte ed evitare che si sfaldino.

Se ha i capelli deboli

In questo caso è necessario utilizzare prodotti appositamente creati per ricostruire i legami cellulari dei capelli: maschere intensive, latte ristrutturante, con vitamine E ed F, olio di ricino e proteine del grano.

Se ha i capelli ricci

E’ bene acquistare prodotti anti-crespo e anti-umidità, balsami, spume e creme che impediscano alla chioma di gonfiarsi ed elettrizzarsi.

Se ha i capelli grassi e con  forfora


Contro i capelli grassi potete usare shampoo contenenti argilla bianca (ricca di minerali, dalle proprietà assorbenti): se volete, potete preparare un infuso con la salvia e passarlo sui capelli prima dell’ultimo risciacquo, o uno a base di rosmarino, ortica e fiori di sambuco.

Se ha i capelli secchi

Vanno scelti prodotti ammorbidenti, addolcenti ed idratanti: potete preparare una maschera super-nutriente mescolando uovo, olio ed avocado, applicarla sui capelli e tenerla in posa per circa 15 minuti, e poi risciacquare.

Per asciugare i capelli
Il phon non deve essere posizionato troppo vicino al cuoio capelluto: dovete utilizzarlo con il diffusore e sarebbe meglio scegliere un modello ad emissione di ioni.

Il viso

Soprattutto se non si è abituati ad usare prodotti per il viso, la pelle può risultare un po’ ispessita, e quindi il consiglio è di cominciare a detergere il viso con un detergente ad azione esfoliante (per eliminare le cellule morte ed illuminare la pelle), ed una volta a settimana applicare uno scrub per un’azione più profonda.

La barba

Preparate con cura la pelle alla rasatura per evitare irritazioni: prima passate sulla pelle una salvietta calda in modo da dilatare meglio i pori, poi usate un prodotto ammorbidente, ed infine la schiuma da barba aiutandovi con un pennello e seguendo il segno a spirale che segue la crescita del pelo con movimenti circolari.
Passate il rasoio seguendo prima la direzione di crescita del pelo e poi il senso contrario: infine, dopo esservi sciacquati, passate un cubetto di ghiaccio che aiuterà i pori a chiudersi e poi un prodotto lenitivo.
Il dopobarba non deve contenere alcol: cercate di utilizzare prodotti idratanti, lenitivi, rassodanti e che rinnovino le cellule dell’epidermide.

    Oggi domenica 25/10/2020 ricorre
    S. Bonifacio I papa

    scorpione
    Auguri ai nati sotto il segno dello scorpione