Caricamento in corso ...
 
Rosso
Azzurro
Grigio
Verde


Le scarpe da sposa: come scegliere quelle giuste?

Pensate al giorno delle vostre nozze: cosa potrebbe rovinarlo dopo tutto il lavoro di preparazione che avete speso nei mesi precedenti? Un’ acconciatura che non tiene? Un make up che si scioglie? Una macchia di sugo sull’abito? No, queste ipotesi impallidiscono di fronte all’immagine di una sposa sprofondata su  una sedia per non riuscire più a fare un passo per i piedi gonfi:  questa è la peggiore delle cose che potranno capitarvi se sceglierete un paio di scarpe inadatte. Le soluzione a quel punto non saranno molte: camminare a piedi scalzi ( vi sembra assurdo? Lo prenderete in considerazione, è assicurato!) o rimanere sedute tutto il tempo con i piedi nudi furbescamente nascosti sotto il tavolo.

Onde evitare di trovarsi in questa brutta situazione, la scelta delle scarpe diventa di fondamentale importanza, e non solo per lo stile, come avrete ormai capito. Al di là degli scherzi, le scarpe sono l’accessorio per eccellenza del vostro abito e richiederà cura nella scelta anche per la comodità. Per questo motivo ci sono alcune semplici regole che dovrete tenere in mente. Anzitutto devono essere in linea con l’abito, sia nel colore quanto nello stile; occhio a non esagerare: se avete un abito molto ricco, a meno che non troviate scarpe della medesima collezione, optate per qualcosa di sobrio onde evitare brutti scivoloni; il galateo comunque sconsiglia che la scarpa sia confezionata con lo stesso tessuto dell’abito.
In ultimo e di capitale importanza, il tacco: siate oneste con voi stesse e domandatevi quale sia la vostra massima altezza indossata tutti i giorni. E qui il discorso si fa un pò più dolente! Mettevi il cuore in pace: non potrete indossare delle ballerine raso terra, il tacco  è un accessorio indispensabile per il giorno delle nozze. Ma se non siete proprio in amicizia con tacchi stiletto, optate per un’altezza media, magari a pianta larga: anche la moda vi viene in aiuto con un  grande ritorno del plateau che rende la scarpa più confortevole.

Esistono poi in commercio alcuni “aiutini” che possono rendere le scarpe alte più comode: i più celebri quelli della linea  Party Feet  di Dr. Scholl; cuscinetti, talloni, striscie in silicone che ammorbidiscono il contatto con la scarpa evitando il formarsi di fastidiose vesciche, ma anche creme e lozioni per la cura della pelle del piede.

Un ultimo suggerimento per chi proprio non è abituata alle altezze: per la cerimonia non vi consiglio di rinunciare ai tacchi, che da sempre sono un simbolo di femminilità  ed eleganza. Un bell’abito da sposa viene naturalmente valorizzato da una scarpa alta che slanci la  figura. Ma il matrimonio si svolge nell’arco di  una lunga giornata, in cui starete spesso in piedi e che è giusto godersi in piena comodità. Per questo acquistate un secondo paio di scarpe, basse, anche delle ballerine andranno benissimo se avete un abito lungo (ma sempre abbinate ad esso, per carità), che vi permetteranno di muovervi in piena libertà: la vostra bella figura l’avrete già fatta all’arrivo alla cerimonia, poi un cambio repentino all’arrivo al ricevimento, e la festa può proseguire senza dolori!

Non occorre essere delle maniache delle scarpe per farsi prendere dallo stress delle scarpe da sposa, sceglierle non è affatto facile e cercare di unire il bello alla giornata lunga e da affrontare in piedi, un’ impresa da eroine. Inoltre, la famosa camminata lungo la navata è già di per sè motivo di panico, se a questo aggiungiamo scarpe strette, troppo alte, che si slacciano, i motivi per risultare terrorizzate aumentano in maniera esponenziale. Per prima cosa valutate se siete in grado di indossare i tacchi, sembra una stupidaggine ma se siete abituate ad indossare scarpe da ginnastica, o comunque scarpe basse, evitate trampoli da capogiro, anche se bellissime potrebbero portare brutte sorprese. Molte spose scelgono i sandali con il cinturino o le ballerine per il ricevimento, abilmente nascoste sotto l’abito.

Gli stessi esperti danno qualche consiglio su come scegliere:

Scarpe comode
Anche i più fashionisti wedding planner sottolineano questo punto, il giorno del matrimonio è lungo e rovinarlo per il dolore insopportabile ai piedi è una pura follia, scarpe comode e evitare tacchi da 15 cm è un consiglio da seguire.

Tessuti della scarpa
Esitono numerosi tessuti per le scarpe da sposa in commercio, raso, seta, velluto e pizzi. Le scarpe non devono solo riflettere il vostro gusto ma tenere presente anche la location del ricevimento per evitare sgradevoli macchie di erba o di rovinarsi sul terreno bagnato. Da considerare attentamente anche il periodo delle nozze, i piedi freddi sono sconsigliati.

Acquistare le scarpe dopo l’abito
Questo è tassativo, anche per occasioni meno importanti, le scarpe si devono abbinare al vestito quindi sono da comprare dopo aver scelto l’abito da sposa. Da prendere in considerazione anche i decori, perline pizzi o tulle devono venire richiamati dalle scarpe.

Ci sono centinaia di stili di scarpe da sposa a disposizione per adattarle a qualsiasi stagione, abito da sposa, e, soprattutto, personalità della sposa.

    Oggi lunedì 26/10/2020 ricorre
    S. Florio martire

    scorpione
    Auguri ai nati sotto il segno dello scorpione