Caricamento in corso ...
 
Rosso
Azzurro
Grigio
Verde


Inviti e partecipazioni eseguiti con stile e accuratezza

Le partecipazioni anticipano lo stile del matrimonio.
Di solito è la famiglia di lei che si occupa di seguire operativamente e finanziariamente la realizzazione e l’invio. Questo avviene dopo che voi due insieme avete fissato la data del matrimonio, la chiesa o la sala comunale, il luogo del ricevimento e deciso chi invitare.

Quindi, per semplificare le cose, elencate approssimativamente quali sono i parenti, gli amici, i colleghi, i conoscenti che in qualche modo sono legati a voi ed alle vostre famiglie e distinguete chi saranno gli invitati. Abbiate cura di far stampare qualche partecipazione in più per provvedere a qualche dimenticanza e prima ancora che siano pronte acquistate le buste così potete iniziare a compilare gli indirizzi. Vanno scritti rigorosamente a mano a destra sotto il francobollo in modo molto chiaro e, a parte che ci siano dei gradi militari di carriera, non devono essere assolutamente mai preceduti da titoli professionali, onorifici o di studio, solo "forma di cortesia" nome e cognome, via e numero civico, codice di avviamento postale e città. Importantissimo è il colore dell’inchiostro: blu, meglio se grigio su carta bianca, seppia su carta color avorio.

Ancora più chiari dovete essere nel caso in cui allegate l’invito per il ricevimento, specificate il destinatario!
Se lo inviate a una persona: Gentilissima Signora Susanna Bianchi.

Se lo inviate a una coppia: Gentilissimi Signori Renato e Susanna Bianchi
.

Se invitate anche i figli, inviatene un altro indirizzato direttamente a loro:

Gentilissimi Luca e Pamela Bianchi.
Va bene anche: Gentilissimi Roberto, Tania, Luca e Pamela Bianchi.

Se non conoscete il nome della moglie: Gentilissimo Signor Renato Bianchi e Signora.
Può andar bene anche: Gentilissimi Signori Bianchi.


Impiegate un po’ di tempo per scegliere con cura il tipo di carta, i caratteri, la tecnica di stampa, il colore dell’inchiostro, le partecipazioni possono sembrare di secondaria importanza ma in realtà durano nel tempo; i vostri invitati rivedendole, magari fra qualche anno, si ricorderanno di voi e del vostro matrimonio come di un evento esclusivo.

Alcuni consigli:
tradizionali stampate su cartoncino doppio, tagliato a mano, o su carta setificata, bianca avorio, si aprono a libretto; romantiche con ghirlande, con fedi intrecciate, cuori serigrafati o sagomati. Il carattere dovrebbe comunque essere in elegante corsivo inglese, con inchiostro grigio scuro, se il cartoncino è bianco, seppia nel caso di cartoncino avorio. Per la stampa potete scegliere fra: piana o a rilievo con un impianto su pellicola in litografica con caratteri mobili a piombo in tipografia.

Non vi dimenticate però i dati importanti che devono essere riportati:
i vostri nomi e i vostri cognomi, potete indicare se desiderate anche quelli dei vostri genitori, anche in questo caso non devono essere preceduti da titoli onorifici, professionali, accademici, solo quelli militari di carriera devono essere menzionati;

giorno, mese, anno e ora;

nome e indirizzo della chiesa o del municipio;

il vostro indirizzo da celibe e nubile separatamente e l’indirizzo della vostra nuova abitazione.


Attenzione! Prima che le partecipazioni vengano stampate, controllate attentamente le bozze, verificate che tutto sia corretto. 

Attenzione ai tempi.
Ricordatevi che le partecipazioni devono essere pronte almeno due mesi prima della data del vostro matrimonio, potete inviarle tramite agenzia specializzata, per posta o nel caso di parenti stretti e testimoni potete consegnarle direttamente a mano. Prendete nota comunque quando devono arrivare:
per l’estero cinquanta giorni prima;
per le città lontane quaranta giorni prima;
quelle complete d’invito trenta giorni prima;
senza invito quindici giorni prima.
Unica eccezione nel caso in cui desideriate celebrare una cerimonia in forma privata, allora possono essere inviate anche il giorno del matrimonio.
 

Oggi martedì 07/07/2020 ricorre
S. Claudio martire

cancro
Auguri ai nati sotto il segno del cancro