Caricamento in corso ...
 
Rosso
Azzurro
Grigio
Verde


Il mezzo ideale per ogni preferenza

Automobile e altre idee
L’auto può essere d’epoca, sportiva, classica, prestigiosa…però fai attenzione all’abito che indossa lei. Se l’abito scelto è impegnativo e vaporoso dovrai optare per un’auto che abbia un abitacolo spazioso in modo che non si debba ripiegare e sgualcire la gonna prima ancora di arrivare in chiesa. Puoi decidere di fare anche da solo scegliendo un’auto di famiglia, la potrà guidare tuo fratello oppure un amico intimo ma non dovrà essere impegnato in altri compiti ufficiali; ricordati che la macchina d’epoca ha sempre un grande fascino ma deve essere sottoposta ad una attenta verifica.

Comunque, ti consiglio di affidarti ad un buon autonoleggio dove potrai trovare il modello che fa per te, potrai essere consigliato e soprattutto accompagnato da un autista professionista senza rischiare di fare errori.

Ecco alcune regole del galateo.
Per quanto riguarda l’addobbo, sul lunotto posteriore, una composizione floreale discreta che richiami quella della chiesa e del bouquet. Sull’auto ci sarà la sposa e il padre o in sua mancanza chi ne fa le veci, oltre chiaramente all’autista; se hai scelto un’auto a due posti il padre o chi ne fa le veci, potrà precederli con un’altra vettura e attenderli sul sagrato.

Mi raccomando l’arrivo in chiesa della sposa dovrà comunque essere molto sobrio, non utilizzare mezzi troppo particolari, niente carrozze, biciclette o mongolfiere…se proprio lo desideri vanno bene ma alla fine della festa quando vi congedate dagli invitati o al limite alla fine della cerimonia per raggiungere il luogo del ricevimento.

Se desideri guidare l’auto puoi farlo nel secondo tragitto, quello cioè che dalla chiesa va fino al luogo del ricevimento. Al seguito è ammesso il corteo delle auto degli invitati ma deve essere rispettoso del codice della strada, ordinato e possibilmente senza utilizzare il coro di clacson, veramente poco elegante. Ultimo momento riservato all’auto (rimasta fino al termine a disposizione) è quando, conclusi i festeggiamenti dopo aver salutato gli invitati, vi allontanate dal luogo del ricevimento per andare all’aeroporto o alla vostra nuova casa.

Alternative:
Volete uscire dalla tradizione ed essere originali?
Un consiglio per tutti: seguite le vostre passioni!
Ad esempio se amate il volo: scegliete un piper o una mongolfiera, magari con il pallone bianco decorato con tanti nastri che vi viene a prendere all’uscita della chiesa per condurvi via aria alla festa.
Se amate il mare: un motoscafo o un barca a vela se vi sposate sull’acqua.
Se siete romantici: una carrozza trainata da cavalli è la soluzione ideale.

Se amate le due ruote: con la moto in tuta di pelle bianca e nastri al casco
Ma vanno benissimo anche il tandem, o semplicemente la bici.

auto d’epoca

Anni trenta:
meglio le vetture fabbricate dopo il 1935 perché sono più affidabili e silenziose.
Coupé de Ville (con posto aperto per l’autista);
Bentley 3,5 litri;
Limousine, con tre finestrini per lato;
Torpedo quattro porte, completamente aperta;
Rolls-Royce PhantomII;
Bugatti 49;
Lancia Di lambda;
Astura;
Fiat 525;
Cadillac V16;
Isotta Fraschini 8°;

Anni cinquanta:
le cabriolet americane ma fate attenzione ai colori;
Chevrolet Impala;
Lincoln Continental cabriolet quattro porte;
Cadilac 62;

Le europee:
Mercedes 220S.
Lancia Flaminia.

    Oggi martedì 14/07/2020 ricorre
    S. Francesco Solano

    cancro
    Auguri ai nati sotto il segno del cancro