Caricamento in corso ...
 
Rosso
Azzurro
Grigio
Verde


Il corteo nuziale

Amate i bambini, vi piace la loro presenza intorno? Allora potete decidere di avere un corteo d’eccezione al vostro matrimonio: i paggetti e le damigelle, per dare alla vostra cerimonia una carica enorme di simpatia e allegria, vivacità e tenerezza insieme, oltre a realizzare un corteo solenne.
Questi bambini portano gli anelli all’altare e reggono il tuo velo, perché sia sempre perfetto: sono compiti molto importanti. Per questo devono essere in grado di capire i loro gesti e ciò che sono chiamati a fare durante il più bel giorno della vostra vita, non devono essere motivo di confusione ma anzi, arricchire armoniosamente la coreografia delle nozze.

Se conoscete dei bambini che potrebbero fare al caso vostro, proponete ai loro genitori (sicuramente saranno figli dei vostri fratelli o sorelle o comunque degli amici più cari) di fargli fare da paggetti o damigelle: se accettano assicuratevi in ogni caso che per i bambini sia un’esperienza positiva e non imbarazzante o troppo difficile. Soprattutto se sono piccoli; ecco perché è meglio sceglierli di un’età compresa tra i quattro e gli otto anni, né troppo piccini né troppo grandi (anche in questo caso potrebbero non gradire di essere al centro dell’attenzione).

Al matrimonio sono previsti due o più paggetti e damigelle, in numero pari. Se vi sposate per la seconda volta e avete dei figli, l’ideale sarebbe coinvolgerli: teneteli vicini per tutta la cerimonia e, se sono un po’ più grandicelli, potete anche fargli leggere una delle Letture durante la Messa. Così non si sentiranno esclusi.

Anche se vi sposate civilmente potete entrare in Municipio con paggetti e damigelle, magari ritagliando uno spazio all’interno del rito civile per rendere i bambini più partecipi alla cerimonia. Comunicate questa intenzione quando prenotate le nozze, l’incaricato vi dirà cosa e come fare. Chiaramente dovete mettere al corrente l’altro genitore se volete coinvolgere i figli, e mi raccomando: tenete conto dei desideri del bambino o dei bambini. Se preferiscono non prendere parte alle vostre seconde nozze non forzateli!

Veniamo ai ruoli specifici: secondo la tradizione può esserci  una sola damigella, insieme al paggetto che porta le fedi, oppure in coppia, alte più o meno uguali. Ti precedono quando, bellissima e solenne, fai la tua entrata in chiesa; portano in mano un cestino con petali che lasciano cadere in terra al tuo passaggio, oppure aprono il corteo nuziale reggendo un piccolo bouquet. Negli USA precede la sposa una ragazza che sparge petali di rose, denominata Flower Girl.
Le bimbe più grandicelle ti seguono tenendo in mano il velo o lo strascico, se necessario.
I maschietti hanno il compito importantissimo di portare gli anelli nuziali: sarà il caso quindi di preferirne uno abbastanza grande che sia in grado di percorrere tutta la navata reggendo il carrè, il cuscino di pizzo o velluto sul quale sono appoggiate le fedi. Eventualmente, se avete paura che gli anelli vadano perduti, fate legare con nastro due anelli fittizi sul cuscino, e affidate quelli veri al testimone.
Gli altri paggetti, in fila per due e in ordine di altezza, ti seguono quando fai l’ingresso in chiesa rendendo il tutto ancora più suggestivo. Oppure, possono precederti tutti i paggetti, da quattro a otto, in coppia, e solo due damigelle ti seguono tenendoti il velo. Per mettere a completo agio i bambini fate sedere i loro genitori nelle prime panche e vicino al corridoio, così i piccoli li vedranno e saranno più tranquilli e incoraggiati dall’idea che la mamma e il papà sono lì a due passi.

Possiamo definire uno schema preciso sul corteo tradizionale come segue:

paggetto con fedi e damigella con bouquet in testa al corteo;

sposa con papà al suo braccio destro (o come si usa ultimamente al centro dei propri genitori);

coppia di damigelle che sorreggono il velo, dietro alla sposa;

coppia di paggetti che chiudono il corteo.

Lo stesso schema viene rispettato per l’uscita, dove la sposa è però accompagnata dallo sposo.
Ad ogni modo, lo schema subisce le variazioni in base a quanti bambini e bambine hai a disposizione.

Oggi giovedì 26/05/2022 ricorre
S. Filippo Neri sacerdote

gemelli
Auguri ai nati sotto il segno dei gemelli